Guida al depennamento dalle Graduatorie ATA: procedure e consigli

Scopri i passaggi chiave per richiedere il depennamento dalle Graduatorie ATA e trasferirti in un'altra provincia.

Scopri nella nostra dettagliata guida come procedere per il depennamento dalle graduatorie ATA e quali passi seguire per chi desidera trasferirsi in un’altra provincia. Un passaggio cruciale per gli inseriti nelle graduatorie ATA 24 mesi che puntano a una modifica della propria situazione lavorativa.

Come richiedere il depennamento dalle Graduatorie ATA

Di solito, il procedimento di depennamento (cioè la cancellazione) dalle graduatorie ATA di prima fascia per trasferirsi in un’altra provincia avviene simultaneamente all’inserimento nelle graduatorie ATA di terza fascia della nuova provincia selezionata.

Per questo motivo, le istruzioni per rimuoversi dalla graduatoria ATA sono fornite nel bando relativo al concorso ATA di terza fascia.

Il più recente bando per il concorso ATA di terza fascia, pubblicato nel 2021 (Decreto 3 marzo 2021, n. 50), stabilisce che le richieste di depennamento dalle graduatorie ATA devono essere presentate esclusivamente tramite il sistema online POLIS, previa autenticazione con credenziali SPID o, alternativamente, con un account abilitato per accedere ai servizi nell’area riservata del Ministero dell’Istruzione con specifica autorizzazione al servizio “Istanze on Line (POLIS)”.

Inoltre, il Decreto n. 50/2021 specifica che:

  • La richiesta di depennamento comporterà l’eliminazione obbligatoria, a partire dalla pubblicazione delle graduatorie definitive di terza fascia relative alla procedura in corso, dalle graduatorie provinciali permanenti, dagli elenchi provinciali ad esaurimento o dalle graduatorie provinciali ad esaurimento, nonché dalle graduatorie di circolo e di istituto relative a tutti i profili professionali richiesti precedentemente inclusi nella provincia in cui è stata presentata la richiesta di depennamento.
  • La richiesta di depennamento, unica per tutti i profili professionali richiesti, deve essere presentata dall’aspirante per tutte le graduatorie provinciali permanenti o gli elenchi provinciali ad esaurimento o le graduatorie provinciali ad esaurimento di collaboratori dalle quali intende essere depennato.
LEGGI ANCHE  Concorsi ARPA Lombardia 2024: 28 posti disponibili

Queste disposizioni sono attualmente confermate anche dalla Bozza del Decreto ATA di terza fascia 2024, pubblicata con il Parere del CSPI in data 26 aprile 2024. È in attesa della pubblicazione del Decreto nella sua versione definitiva, su cui forniremo aggiornamenti.

Utilità della domanda di depennamento

Fin al 30 Maggio è aperto il termine per presentare la domanda per il concorso ATA 24 mesi, un passo fondamentale per l’aggiornamento e l’inserimento nelle graduatorie permanenti provinciali di prima fascia. Questo passaggio è obbligatorio per chi desidera cambiare provincia, necessitando di depennarsi dalle liste di prima fascia e inserirsi in quelle di terza fascia della nuova provincia scelta.

Le differenze tra il depennamento dalla prima e seconda fascia

Chi si cancella dalle graduatorie di prima fascia per trasferirsi in una nuova provincia può successivamente richiedere l’inserimento nella prima fascia della nuova provincia all’aggiornamento successivo. Diversamente, il depennamento dall’elenco provinciale o dalla graduatoria ad esaurimento (seconda fascia) preclude la possibilità di richiedere nuovamente l’inserimento per province diverse, date le caratteristiche di esaurimento di queste liste.

Altre opzioni di depennamento

Oltre al cambiamento di provincia, esistono altri motivi validi per richiedere il depennamento dalle graduatorie ATA, come la non volontà di coprire ulteriori incarichi. In questi casi, basta contattare l’USP di riferimento con una semplice comunicazione via mail.

In conclusione, la nostra guida mira a fornire una panoramica completa e dettagliata su come procedere per il depennamento dalle graduatorie ATA, un processo che richiede una precisa conoscenza delle procedure e delle tempistiche. Un cambiamento di provincia richiede pianificazione e attenzione ai dettagli.

LEGGI ANCHE  Concorso Emilia Romagna Vigili del Fuoco 2024: il bando

Per ulteriori informazioni e per rimanere aggiornati sulle ultime novità, visita la sezione dedicata ai concorsi pubblici sul nostro sito.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore