Dipartimento trasformazione digitale: i bandi per il 2024

Scopri i nuovi bandi 2024 del Dipartimento per la trasformazione digitale, che offrono 32 posti per esperti con compensi fino a 90.000 euro annui. Candidati entro l'8 giugno 2024.

Il Dipartimento per la trasformazione digitale, in appoggio alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, offre una nuova opportunità per i professionisti nel settore digitale con l’indizione di selezioni per 32 esperti. Questi bandi, aperti per l’anno 2024, prefigurano un’interessante opportunità in termine di remunerazione, che potrà raggiungere i 90.000 euro annui.

Dettagli della selezione e profili ricerca

Con la prospettiva di rafforzare le competenze interne, sono stati pubblicati sei distinti bandi di selezione che mirano all’assunzione di 32 professionisti in vari ruoli. Questa iniziativa è parte di un progetto più ampio volto alla modernizzazione e alla digitalizzazione del paese. La deadline per inviare le proprie candidature è fissata per l’8 giugno 2024.

I profili ricercati includono:

  • Operations Assistant
  • Account Manager
  • Technical Project Manager
  • Technical Implementation Manager
  • Project Manager

È importante notare che è consentito candidarsi per un solo ambito territoriale tra quelli indicati nei bandi, disponibili per il download nella sezione dedicata del sito del Dipartimento.

Requisiti specifici

In conformità con il Decreto del Ministro per la pubblica amministrazione del 14 ottobre 2021, i candidati devono possedere i seguenti requisiti specifici:

OPERATIONS ASSISTANT

  • Laurea triennale, magistrale, specialistica, o a ciclo unico.
  • Comprovata esperienza di almeno tre anni nei ruoli indicati nell’avviso, anche se maturata in periodi più brevi.
  • Conoscenza della lingua inglese (specificare il livello CEFR: A1, A2, B1, B2, C1, o C2).
  • Non essere impiegati nella pubblica amministrazione.

ACCOUNT MANAGER

  • Laurea triennale, magistrale, specialistica, o a ciclo unico.
  • Comprovata esperienza di almeno tre anni nei ruoli indicati nell’avviso, anche se maturata in periodi più brevi.
  • Conoscenza della lingua inglese (specificare il livello CEFR: A1, A2, B1, B2, C1, o C2).
  • Conoscenza di strumenti informatici per la gestione collaborativa del lavoro e project management.
  • Conoscenza dei software di produttività personale per la creazione di documenti, presentazioni e grafici.
  • Non essere impiegati nella pubblica amministrazione.
LEGGI ANCHE  Esami di Stato per le libere professioni 2024: rivoluzione con la prova unica online

TECHNICAL PROJECT MANAGER

  • Laurea triennale o magistrale (o titoli equiparati/equipollenti) nelle classi e materie indicate nel bando.
  • Comprovata esperienza di almeno tre anni nei ruoli indicati nell’avviso, anche se maturata in periodi più brevi.
  • Conoscenza della lingua inglese (specificare il livello CEFR: A1, A2, B1, B2, C1, o C2).
  • Conoscenza di strumenti informatici per la gestione collaborativa del lavoro e project management.
  • Conoscenza dei software di produttività personale per la creazione di documenti, presentazioni e grafici.
  • Non essere impiegati nella pubblica amministrazione.

TECHNICAL IMPLEMENTATION MANAGER

  • Laurea triennale, magistrale, specialistica, o a ciclo unico.
  • Comprovata esperienza di almeno tre anni nei ruoli indicati nell’avviso, anche se maturata in periodi più brevi.
  • Conoscenza della lingua inglese (specificare il livello CEFR: A1, A2, B1, B2, C1, o C2).
  • Conoscenza di strumenti informatici per la gestione collaborativa del lavoro e project management.
  • Conoscenza dei software di produttività personale per la creazione di documenti, presentazioni e grafici.
  • Non essere impiegati nella pubblica amministrazione.

PROJECT MANAGER

  • Laurea triennale, magistrale, specialistica, o a ciclo unico.
  • Comprovata esperienza di almeno tre anni nei ruoli indicati nell’avviso, anche se maturata in periodi più brevi.
  • Conoscenza della lingua inglese (specificare il livello CEFR: A1, A2, B1, B2, C1, o C2).
  • Possesso di una o più certificazioni: ITIL/TOGAF/COBIT e affini, Google Cloud (GCP), Microsoft Azure, Amazon Web Services (AWS). Indicare numero e denominazioni delle certificazioni.
  • Non essere impiegati nella pubblica amministrazione.

Processo di selezione

La Commissione esaminatrice invita a colloquio selettivo un numero di candidati pari ad almeno quattro volte il numero di posizioni disponibili, o un numero superiore per garantire la parità di genere.

I candidati ammessi a colloquio saranno valutati sulla base delle conoscenze e competenze, con un punteggio in centesimi.

LEGGI ANCHE  Possibile proroga scadenza domanda ATA terza fascia 2024

Al termine della procedura, la Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per la trasformazione digitale, sulla base della graduatoria della Commissione, individua i soggetti a cui conferire l’incarico entro il 30 settembre 2024.

Durata degli incarichi e retribuzione

I contratti di collaborazione saranno della durata di un anno, con possibilità di un’unica rinnovazione, e in nessun caso estendibili oltre il 31 dicembre 2026. Il compenso, corrispondente alla remunerazione per queste posizioni, può arrivare fino a un massimo di 90.000 € lordi annui.

Presentare la domanda di ammissione

Le candidature devono essere inoltrate entro l’8 giugno 2024 esclusivamente tramite procedura telematica. È necessario collegarsi al portale di reclutamento inPA ed autenticarsi mediante SPID, CIE, CNS o credenziali eIDAS. Avere un proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) può risultare utile per ricevere comunicazioni dall’Ente.

Ulteriori opportunità e aggiornamenti

Per ulteriori informazioni e per rimanere aggiornati sulle ultime novità, visita la sezione dedicata ai concorsi pubblici sul nostro sito.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore