Concorsi al Comune di Livorno per insegnanti, istruttori e un geometra

Ecco i requisiti e le modalità di candidatura per le varie selezioni

Tre concorsi al Comune di Livorno per insegnanti, istruttori e un geometra: le figure ricercate sono in totale 15. Se siete dunque alla ricerca di un lavoro in Toscana in questi campi, leggete di seguito per avere maggiori informazioni sulle varie selezioni e su come eventualmente potersi candidare.

Distribuzione dei posti

Attraverso i concorsi al comune di Livorno si cercano:

  • 4 profili “Insegnante servizi scolastici prima infanzia”
  • 10 “Istruttori” (in questo caso il bando è interamente riservato ai diversamente abili)
  • 1 geometra

Requisiti e come candidarsi

Variano ovviamente a seconda del profilo per il quale ci si vuole candidare.

INSEGNANTE SERVIZI SCOLASTICI PRIMA INFANZIA

  • laurea in Scienze della formazione primaria titolo abilitante all’insegnamento, vecchio ordinamento
  • laurea in Scienze della formazione primaria titolo abilitante all’insegnamento, nuovo ordinamento (classe LM 85 bis)
  • diploma Magistrale o Diploma di Liceo Socio-Psico-Pedagogico o Diploma sperimentale a indirizzo linguistico conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002 (titolo abilitante all’insegnamento)

Per candidarsi gli interessati dovranno accedere alla specifica piattaforma oppure navigare direttamente sul sito del Comune di Livorno. Gli interessati dovranno poi consultare il bando ufficiale per trovare maggiori info.

ISTRUTTORI (disabili)

  • iscrizione negli elenchi, previsti dall’art.8 della legge n. 68/1999, in quanto disabili appartenenti alle categorie di cui all’art.1 della legge stessa
  • diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale

Per potersi candidare per questo concorso tutti gli aspiranti dovranno come prima cosa leggere attentamente il bando ufficiale, quindi iscriversi con la stessa modalità indicata per la posizione di insegnanti.

GEOMETRA

  • diploma di geometra, diploma di perito edile o diploma di perito agrario di durata quinquennale o equipollenti; (il titolo sopraindicato si intende conseguito presso Scuole o altri Istituti della Repubblica Italiana)
  • possesso della patente di guida di tipo B in corso di validità (tale requisito dovrà essere posseduto entro la data di scadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazione alla procedura)
LEGGI ANCHE  Domanda utilizzazioni e assegnazioni provvisorie 2024: le istruzioni del Ministero

Il bando ufficiale è disponibile a questo link; le modalità di candidatura sono le stesse in vigore per gli altri due profili.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Maris Matteucci
Maris Matteuccihttps://www.circuitolavoro.it/
Giornalista pubblicista, amo leggere e scrivere, adoro gli animali e la natura, mi piacciono tantissimo i bambini. Vivo col sorriso perché, specialmente da quando ho superato i 40 anni, ho ancora più chiaro, in testa, un concetto: che la vita è troppo breve per passarla ad essere arrabbiati. Questa sono io.