Concorso SPES per docenti scuola dell’infanzia in Veneto: il bando

Il concorso SPES offre 21 posti a tempo indeterminato per docenti di scuola dell'infanzia in Veneto. Scopri i requisiti, le modalità di selezione e come candidarti entro il 24 giugno 2024.

Una notizia importante arriva dal Veneto per tutti i professionisti dell’educazione infantile. L’ente SPES – Servizi alla Persona Educativi e Sociali, ha annunciato l’apertura di un concorso per il reclutamento di 21 docenti di scuola dell’infanzia, destinati a contratti a tempo indeterminato. Questo rappresenta un’occasione importante per coloro che cercano una posizione stabile nel settore dell’istruzione.

Requisiti per la partecipazione

Possono partecipare al concorso per docenti della scuola dell’infanzia indetto da SPES coloro che possiedono i seguenti requisiti generali:

  • Cittadinanza italiana o di un Paese dell’Unione Europea.
  • Età minima di 18 anni e non superiore al limite previsto per il collocamento a riposo d’ufficio.
  • Godimento dei diritti politici e civili.
  • Non essere stati licenziati, dispensati o destituiti da un impiego presso una pubblica amministrazione per insufficiente rendimento o altri motivi disciplinari, né dichiarati decaduti per l’uso di documenti falsi o mezzi fraudolenti.
  • Assenza di condanne penali definitive per delitti non colposi che impediscono l’accesso all’impiego pubblico e non essere sottoposti a misure di prevenzione, salvo i casi indicati nel bando.
  • Idoneità psico-fisica al lavoro.
  • Adeguata conoscenza parlata e scritta della lingua italiana (per i cittadini stranieri).
  • Sufficiente conoscenza della lingua inglese.
  • Capacità di utilizzo delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.
  • Per i militari volontari delle Forze Armate che concorrono con riserva: possesso dei requisiti previsti dall’art. 1014 del D.Lgs. n. 66/2010.

Inoltre, è richiesto uno dei seguenti titoli di studio:

  • Laurea in Scienze della Formazione Primaria – indirizzo scuola dell’Infanzia con valore abilitante o laurea magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria classe LM 85 bis.
  • Uno dei seguenti diplomi, se conseguiti entro l’a.s. 2001-2002: diploma di abilitazione all’insegnamento nelle scuole di grado preparatorio; diploma professionale di “Tecnico dei servizi sociali” rilasciato da istituti scolastici legalmente riconosciuti o paritari a conclusione di corso sperimentale progetto “Egeria”; diploma quadriennale di Istituto Magistrale; diploma di liceo ad indirizzo Pedagogico-Sociale.
LEGGI ANCHE  Concorso ASST Lariana 2024: bando per 306 infermieri

Si segnala che, tra i posti messi a concorso, 6 sono riservati ai volontari delle Forze Armate.

Procedura di selezione

Il processo di selezione si articola in una serie di fasi volte a valutare le competenze teoriche e pratiche dei candidati, che comprendono:

  • Valutazione dei titoli
  • Una prova scritta, con argomenti che riflettono i temi chiave dell’educazione infantile
  • Una prova orale, che verta sugli stessi argomenti della prova scritta

In aggiunta, verrà valutata la conoscenza della lingua italiana per i candidati stranieri e l’accertamento delle conoscenze informatiche e della lingua inglese. Il concorso segue le direttive del nuovo regolamento per i concorsi pubblici.

Come inviare la domanda

Le domande devono essere presentate seguendo le indicazioni dettagliate nel bando, entro e non oltre il 24 giugno 2024. È richiesto un versamento di 20 euro a titolo di contributo concorso. Tutte le informazioni necessarie per la compilazione e l’invio della domanda sono disponibili all’interno del BANDO.

Ulteriori dettagli e aggiornamenti

Per rimanere aggiornati sul calendario delle prove e su eventuali modifiche al bando, i candidati possono consultare la sezione “Amministrazione Trasparente > Bandi di concorso” sul sito di SPES.

Questo concorso rappresenta un’apprezzabile opportunità per tutti coloro che intendono intraprendere o consolidare la propria carriera nell’ambito dell’educazione infantile in una delle regioni più dinamiche d’Italia. Prepararsi con anticipo e seguire attentamente tutte le linee guida del bando sarà cruciale per affrontare il concorso con successo.

Per ulteriori informazioni e per rimanere aggiornati sulle ultime novità, visita la sezione dedicata ai concorsi pubblici sul nostro sito.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore