Conservatori e accademie: concorsi personale ATA e docenti AFAM

Ecco come trovare lavoro nei conservatori e nelle accademie: tutte le informazioni sui concorsi attivi per ATA e docenti.

Le procedure di assunzione del personale ATA e docente nei conservatori e nelle accademie differiscono da quelle previste per le scuole statali e paritarie.

Le assunzioni nel settore dell’alta formazione artistica e musicale avvengono attraverso la pubblicazione di bandi di concorso per il reclutamento del personale ATA e docente. Questi concorsi prevedono diverse fasi di selezione, come prove scritte, orali e pratiche, finalizzate ad accertare le competenze tecniche e professionali dei candidati.

In questa guida sulle assunzioni per ATA e docenti nei conservatori e nelle accademie definiremo in modo chiaro e preciso le diverse fasi del processo di selezione, fornendo informazioni dettagliate sui concorsi attivi al momento per lavorare in queste istituzioni.

Come lavorare nei conservatori e nelle accademie

Alcuni ruoli nei conservatori e nelle accademie possono essere accessibili anche con una licenza media. Ad esempio, per diventare coadiutori (o bidelli), è sufficiente aver completato l’obbligo scolastico.

Inoltre, per diventare insegnanti AFAM (Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica), non è sempre necessario avere un titolo di studio specifico.

L’elemento fondamentale per accedere a questi ruoli è la capacità di dimostrare l’idoneità artistica, attraverso la presentazione di titoli artistico-culturali e professionali che consentano di raggiungere il punteggio minimo richiesto per entrare nelle graduatorie per le assunzioni.

Le assunzioni nei conservatori e nelle accademie avvengono attraverso concorsi e graduatorie. Ciò significa che i candidati devono superare una serie di prove e di valutazioni per poter accedere ai posti disponibili.

Le graduatorie vengono poi utilizzate dalle istituzioni per selezionare i candidati idonei da assumere.

LEGGI ANCHE  Concorso CREA 2024: posti per collaboratori tecnici

Reclutamento personale ATA, Conservatori e Accademie

A seconda del profilo professionale richiesto, vengono utilizzate diverse modalità di selezione:

– Profilo Coadiutore (area prima)

  • avviamento degli iscritti nelle liste di collocamento dei Centri per l’impiego (ex uffici di collocamento), utilizzate per il conferimento di contratti a tempo determinato;
  • graduatorie 24 mesi, rivolte a chi ha maturato almeno 3 anni di servizio, utilizzate per assunzioni a tempo indeterminato (stabilizzazioni). Ogni istituzione ha la propria graduatoria.

– Profilo Assistente (area seconda)

  • concorsi per titoli ed esami, banditi dalle singole istituzioni che cercano personale, per la costituzione di graduatorie per le assunzioni a tempo determinato (supplenze);
  • graduatorie 24 mesi, per le assunzioni a tempo indeterminato (stabilizzazioni), rivolte a chi ha maturato 24 mesi di servizio.

– Profilo Collaboratore (area terza), Direttore di ragioneria (area EP1), Direttore di biblioteca (area EP1) e Direttore amministrativo (area EP2)

  • concorsi pubblici per assunzioni a tempo indeterminato e determinato. Le procedure concorsuali sono per titoli ed esami e sono finalizzate alla costituzione di apposite graduatorie per assumere il personale. Gli aspiranti assunti a tempo determinato maturano il diritto all’assunzione a tempo indeterminato con 36 mesi di servizio;
  • procedure concorsuali di sede, per le supplenze (contratti a termine). In alternativa è possibile utilizzare le graduatorie di altre istituzioni AFAM.

Reclutamento docenti, Conservatori e Accademie

L’accesso ai ruoli di docenti nelle istituzioni AFAM avviene a cadenza annuale attraverso i seguenti canali:

  • graduatorie nazionali ad esaurimento (GNE) e per esami e titoli (GET), con il c.d. sistema del doppio canale, che assegna il 50% dei posti disponibili ad ognuna delle due graduatorie;
  • graduatorie specifiche previste dalla Legge 143 del 2004, per il conferimento di per incarichi a tempo indeterminato e a tempo determinato, nel caso di esaurimento delle GNE e delle GET;
  • graduatorie nazionali previste dalla Legge 128 del 2013, solo per assunzioni a tempo determinato, nel caso in cui le precedenti graduatorie siano esaurite;
  • bandi di concorso pubblici, per la costituzione di graduatorie di istituto per il conferimento di contratti a tempo determinato. Conservatori e accademie possono bandire concorsi anche per specifici moduli di insegnamento.
LEGGI ANCHE  Concorso AgID 2024 per esperti della sanità digitale: candidature aperte, stipendio fino a 70mila euro

Le graduatorie dei docenti AFAM sono consultabili in questa pagina.

Bandi AFAM 2023

Conservatori e accademie rendono disponibili appositi bandi di concorso per coprire posti di lavoro per personale ATA e docente.

Ecco, i bandi attivi attualmente:

– concorso per Segretari di Direzione con diploma presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze. Le domande di partecipazione vanno inviate entro il 15 marzo;

 concorso per Coadiutori con licenza media presso il Conservatorio Boccherini di Lucca. Le domande di partecipazione vanno inviate entro il 20 marzo;

– concorso per Assistente con diploma presso il Conservatorio di Musica Stanislao Giacomantonio di Cosenza. Le domande di partecipazione vanno inviate entro il 27 marzo;

– concorso per Coadiutori (Bidelli) con licenza media e Assistenti con diploma presso il Conservatorio Pyotr Ilyich Tchaikovsky di Nocera Terinese (Catanzaro). Le domande di partecipazione vanno inviate entro il 3 aprile.

I bandi

A partire dal 1° novembre 2022, le pubbliche amministrazioni centrali hanno adottato la piattaforma inPA come unico strumento per l’accesso ai concorsi per le assunzioni a tempo determinato e indeterminato. Pertanto, i bandi di concorso per le assunzioni nei conservatori e nelle accademie vengono pubblicati esclusivamente su inPA e sul Portale dei bandi AFAM.

Inoltre, le pubbliche amministrazioni non sono più obbligate a pubblicare i bandi di concorso sulla Gazzetta Ufficiale – serie concorsi ed esami, ma possono farlo solo tramite la piattaforma inPA. Tuttavia, per agevolare il passaggio alla nuova piattaforma, fino al 31 maggio 2023 è prevista una fase transitoria in cui i concorsi possono essere pubblicati sia su inPA che sulla Gazzetta Ufficiale. Dal 1° giugno 2023, la pubblicazione avverrà esclusivamente tramite la piattaforma inPA.

LEGGI ANCHE  Ales seleziona addetti segreteria nei beni culturali

Queste modifiche apportate dal Decreto PNRR 2 semplificano la procedura di pubblicazione dei bandi di concorso per le assunzioni nei conservatori e nelle accademie, rendendo più facile e veloce la consultazione dei concorsi e l’accesso alle relative informazioni.

Inoltre, la piattaforma inPA offre un unico punto di accesso per tutte le pubbliche amministrazioni centrali, semplificando ulteriormente la ricerca di opportunità di lavoro nel settore dell’alta formazione artistica e musicale.

Per restare aggiornato, visita la nostra sezione dedicata a Scuola e Docenti, dove troverai tutte le informazioni aggiornate su concorsi, graduatorie, normative e contratti per il personale scolastico.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Valerio Mainolfi
Valerio Mainolfi
Specializzato in comunicazione e marketing, amante della scrittura creativa, navigo costantemente tra ambizioni future e sfide del nostro tempo, agganciato all’evoluzione illogica del mio essere.