Come scrivere un Curriculum

Per chi è in cerca di impiego, sapere come fare un curriculum è la prima cosa; spesso può da solo decidere le sorti del candidato, attraverso la lettura di poche righe il datore di lavoro proseguirà o meno la selezione. Vediamo insieme come scrivere un curriculum e tutti quei dettagli e particolari da tener presente per raggiungere l’obiettivo finale.

Curriculum vitae, consigli

Per conoscere come fare un curriculum vitae perfetto, bisogna prima di tutto tener presente che chi lo valuterà gli dedicherà quasi sempre meno di un minuto, ciò significa che bisogna essere sintetici (mai più di due pagine) e mettere solo le esperienze che hanno attinenza con il ruolo per il quale vi candidate. E’ sempre ben apprezzata l’originalità, riuscire a distinguersi dalla massa, pensate che chi vi valuta riceve centinaia di cv italiani al giorno. Essenziali ma originali quindi, così non ci si perderà in informazioni spesso inutili. Ma, per distinguersi dalla massa, è necessario dare una veste grafica chiara ed elegante, curare i caratteri, la grandezza, la formattazione etc: a questo proposito ci sono in rete decine di esempi di curriculum con grafiche originali. Rileggetelo più e più volte per correggere eventuali errori di ortografia che certo non vi faranno fare bella figura; si consiglia di farlo leggere anche ad altre persone. E non date informazioni false, la sincerità paga sempre e vi potreste ritrovarvi in situazioni poco piacevoli durante un’eventuale colloquio.

Scrivere curriculum vitae, le nostre esperienze

Noi che lavoriamo in questo ambito sappiamo che spesso un candidato è preso dall’ansia del voler scrivere bene un curriculum vitae italiano, allora vi diamo alcune ulteriori informazioni basate sulla nostra pratica quotidiana. Spesso riceviamo cv non nominati con il nome e cognome del candidato e questo è un errore molto grave. Salvatelo poi nel formato .pdf e non dimenticatevi di allegarlo in una email con l’oggetto chiaro sulla posizione per la quale vi candidate. Riceviamo spesso foto dei candidati non integrate nel testo, bensì allegate: questo non va bene così come è sconsigliato mettere foto non professionali: da preferire il formato tessera con vestiti casual, poco trucco, vietati gli occhiali da sole. Molto utile è infine allegare anche una lettera di motivazione.

Per chi è in cerca di impiego, sapere come fare un curriculum è la prima cosa; spesso può da solo decidere le sorti del candidato, attraverso la lettura di poche righe il datore di lavoro proseguirà o meno la selezione. Vediamo insieme come scrivere un curriculum e tutti quei dettagli e particolari da tener presente per raggiungere l’obiettivo finale.

Curriculum vitae, consigli

Per conoscere come fare un curriculum vitae perfetto, bisogna prima di tutto tener presente che chi lo valuterà gli dedicherà quasi sempre meno di un minuto, ciò significa che bisogna essere sintetici (mai più di due pagine) e mettere solo le esperienze che hanno attinenza con il ruolo per il quale vi candidate. E’ sempre ben apprezzata l’originalità, riuscire a distinguersi dalla massa, pensate che chi vi valuta riceve centinaia di cv italiani al giorno. Essenziali ma originali quindi, così non ci si perderà in informazioni spesso inutili. Ma, per distinguersi dalla massa, è necessario dare una veste grafica chiara ed elegante, curare i caratteri, la grandezza, la formattazione etc: a questo proposito ci sono in rete decine di esempi di curriculum con grafiche originali. Rileggetelo più e più volte per correggere eventuali errori di ortografia che certo non vi faranno fare bella figura; si consiglia di farlo leggere anche ad altre persone. E non date informazioni false, la sincerità paga sempre e vi potreste ritrovarvi in situazioni poco piacevoli durante un’eventuale colloquio.

Scrivere curriculum vitae, le nostre esperienze

Noi che lavoriamo in questo ambito sappiamo che spesso un candidato è preso dall’ansia del voler scrivere bene un curriculum vitae italiano, allora vi diamo alcune ulteriori informazioni basate sulla nostra pratica quotidiana. Spesso riceviamo cv non nominati con il nome e cognome del candidato e questo è un errore molto grave. Salvatelo poi nel formato .pdf e non dimenticatevi di allegarlo in una email con l’oggetto chiaro sulla posizione per la quale vi candidate. Riceviamo spesso foto dei candidati non integrate nel testo, bensì allegate: questo non va bene così come è sconsigliato mettere foto non professionali: da preferire il formato tessera con vestiti casual, poco trucco, vietati gli occhiali da sole. Molto utile è infine allegare anche una lettera di motivazione.

Menu