Pensioni, chi ha diritto alla quattordicesima

Molti lavoratori in estate sono in attesa del pagamento della quattordicesima mensilità. Ma in quali casi ne hanno diritto anche i pensionati? Scopriamolo insieme in questo approfondimento.

Chi ha diritto alla quattordicesima nelle pensioni Inps

Anche i pensionati hanno diritto alla quattordicesima mensilità, ma solo se soddisfano alcuni requisiti.

Sono due in particolare le condizioni che permettono di ottenere interamente l’importo della gratifica estiva:

  • aver compiuto almeno 64 anni di età;
  • possedere un reddito complessivo personale fino a 14.657,24 euro.

Nel conteggio non è importante il reddito del coniuge né i beni che non danno reddito. Nella determinazione del reddito infatti, è rilevante il solo reddito personale composto dalla stessa pensione e dai redditi di qualsiasi altra natura, anche quelli sottoposti a imposta sostitutiva con l’esclusione di:

  • trattamenti di famiglia
  • indennità di accompagnamento
  • reddito della casa di abitazione
  • trattamenti di fine rapporto
  • competenze arretrate
  • pensioni di guerra
  • indennità per i ciechi parziali
  • indennità di comunicazione per i sordomuti

A fronte di un reddito complessivo superiore alla soglia ma inferiore a 15.161,24 euro (e con oltre 25 anni di contributi, che salgono a 28 per i lavoratori autonomi), è possibile ottenere una parte della quattordicesima mensilità.

La gratifica estiva non è prevista per i titolari di assegni sociali, pensioni sociali o altre forme di sostegno economico erogate da enti diversi dall’INPS.

Per avere la quattordicesima sulla pensione bisogna fare domanda?

L’accredito della pensione è automatico, vale a dire che nessun pensionato dovrà fare nulla per riceverlo. Se però per errore la quattordicesima non dovesse arrivare, magari a causa di un errore sulla presunzione di reddito dell’Inps, il soggetto dovrà provvedere all’invio dell’apposita richiesta all’ente previdenziale in maniera autonoma o rivolgendosi ad un Patronato. Una volta effettuate le dovute verifiche, l’Istituto provvederà a sanare l’errore.

LEGGI ANCHE  Decreto Salva-Casa 2024: novità e misure per semplificare le compravendite immobiliari

Può capitare invece che avvenga in alcuni casi la revoca in mancanza di comunicazione del reddito, scopriamo quando.

Quando viene pagata la quattordicesima ai pensionati

L’Inps provvederà a corrispondere la quattordicesima insieme alla pensione di luglio a condizione che il pensionato abbia compiuto, entro il 31 luglio 2023, 64 anni di età. Per chi percepisce la pensione in Posta la quattordicesima arriva il 1° luglio 2023, mentre per chi la riscuote presso la banca arriva dal 3 luglio 2023.

Per controllare il pagamento della quattordicesima pensionati basta andare sul sito dell’INPS alla sezione Cedolino pensione e servizi collegati, e cliccare su Verifica Bonus quattordicesima.

Chi invece compirà gli anni nel secondo semestre dell’anno riceverà l’assegno a dicembre.

L’assegno sarà erogato “in via provvisoria sulla base dei redditi presunti” sottoposto a verifiche in seguito alle informazioni sui redditi relativi all’anno precedente pervenute tramite le varie dichiarazioni.

Chi ha la pensione di invalidità ha diritto alla quattordicesima?

La quattordicesima ai pensionati è prevista per tutti gli appartenenti a una delle gestioni dell’AGO o sostitutive, esclusive ed esonerative. Viene erogata ai percettori di una pensione di anzianità, vecchiaia, invalidità o anticipata e ai titolari di pensione di reversibilità. Stesso discorso anche per i titolari di pensioni ex INPGI in possesso dei requisiti previsti.

La quattordicesima  non spetta per prestazioni come l’invalidità civile, gli assegni sociali, l’Ape sociale e l’isopensione. Stesso discorso anche per pensioni interessate da sostituzione Stato o rivalsa Enti locali, trattamenti pensionistici ai lavoratori extracomunitari rimpatriati, pensioni della ex SPORTASS.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Ortensia Ferrara
Ortensia Ferrara
Classe ’83, giornalista pubblicista dal 2007, laureata in scienze della comunicazione dal marzo 2008, appassionata di scrittura creativa, giornalismo e comunicazione da sempre. Pignola, puntuale, permalosa e inguaribilmente pessimista, curiosa, noiosa e ironica.