Deloitte: 450 nuove assunzioni per il nuovo Hub Digitale a Bari entro fine anno

Deloitte conferma il suo impegno nel Sud Italia, con 450 posti di lavoro nel nuovo hub digitale di Bari.

Il bilancio dell’anno fiscale 2022-2023, chiusosi il 31 maggio 2023, si è rivelato particolarmente positivo per Deloitte, sia in termini di ricavi che di creazione di nuovi posti di lavoro. La multinazionale leader nei servizi professionali, Deloitte, ha confermato il suo impegno nel progetto Next hub in collaborazione con la Fiera del Levante, che prevede un investimento di 10 milioni di euro. Il progetto mira a trasformare gli ex padiglioni di Eataly in un nuovo hub, fornendo spazi di lavoro per un massimo di 800 persone su una superficie di circa 8.000 metri quadrati. Questo hub si concentrerà principalmente sulla ricerca e sulla formazione di nuovi talenti, puntando a laureati e diplomati desiderosi di contribuire alla trasformazione digitale dell’Italia.

Deloitte: nuove assunzioni in arrivo

Le stime iniziali suggerivano circa 1.500 nuove assunzioni, ma Deloitte ora prevede di portare a Bari 450 persone entro la fine del 2023. Bari sta dimostrando di essere un terreno fertile ed attrattivo per le aziende ICT, poiché diverse grandi società tech stanno intensificando i loro sforzi di reclutamento nella regione.

Inoltre, la campagna di assunzioni non si ferma a Deloitte, poiché i prossimi tre anni vedranno l’assunzione di circa 5.000 nuovi dipendenti, tra cui nomi di spicco come Accenture, Nexi, Lottomatica, Atos, Lutech, Ntt Data e Digital Solutions, solo per citarne alcuni. Le ambizioni di Deloitte vanno oltre Bari, con collaborazioni in corso a Napoli, come la Digital Academy e l’Operazione Talenti con l’Università Federico II. Uno dei progetti più significativi dell’ultimo anno fiscale è stato il progetto San Bartolomeo, lanciato a Roma in collaborazione con l’Ospedale Gemelli Isola Tiberina, la Comunità di Sant’Egidio e la Fondazione Deloitte. Questa iniziativa mira ad ampliare e semplificare l’accesso ai servizi sanitari per le persone con particolari fragilità.

LEGGI ANCHE  Enel assume diplomati senza esperienza nel 2024

Impressionanti cifre per la multinazionale

La rete italiana di Deloitte ha registrato una notevole crescita dei ricavi per quest’anno fiscale, raggiungendo circa 1,318 miliardi di euro, segnando un notevole aumento del 23% rispetto all’anno fiscale precedente. Da quando Fabio Pompei ha assunto la guida nel 2019, il fatturato del network in Italia è cresciuto del 75%, mentre il numero di dipendenti è raddoppiato, con circa 12.000 persone distribuite in 24 uffici. Questo trend positivo è destinato a continuare anche nel prossimo anno fiscale, con Deloitte che prevede di assumere circa 4.500 persone. Fabio Pompei, partner di Deloitte dal 2000, rimarrà in carica come CEO per i prossimi quattro anni. Nel periodo 2015-2019, è stato CEO di Deloitte & Touche S.p.A.

La visione del CEO

Fabio Pompei ha espresso il suo orgoglio per i risultati ottenuti negli ultimi anni, sottolineando l’importanza di questi anni caratterizzati da sfide a livello nazionale e globale. Ha ribadito la missione di Deloitte nell’incrementare la crescita e sostenere le imprese italiane nella transizione ecologica e digitale, generando un impatto positivo sulla nazione. Nei prossimi quattro anni, l’azienda continuerà a investire nella formazione di nuovi talenti e professionisti, con un focus sulle sfide rilevanti per la società e le imprese, come l’intelligenza artificiale, la lotta al cambiamento climatico e il conseguimento degli obiettivi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Pompei ha inoltre evidenziato il programma “Impact for Italy” del network, lanciato a gennaio 2020, come principio guida nella ricerca di tali obiettivi.

Se sei interessato a un’opportunità di carriera presso Deloitte, non esitare a esplorare le prospettive di lavoro presso questa rinomata multinazionale. Visita la nostra sezione dedicata alle “aziende che assumono” e agli “annunci di lavoro presso Deloitte” per scoprire le ultime opportunità professionali.

LEGGI ANCHE  Iren assume manutentori a tempo indeterminato a maggio 2024
Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Valerio Mainolfi
Valerio Mainolfi
Specializzato in comunicazione e marketing, amante della scrittura creativa, navigo costantemente tra ambizioni future e sfide del nostro tempo, agganciato all’evoluzione illogica del mio essere.