Carta Cultura Giovani e Carta del Merito: domande entro giugno 2024

Scopri le nuove Carte Cultura Giovani e del Merito: fino a 500€ per accedere a cinema, libri, corsi e altro. Richiedile entro giugno 2024.

Il panorama culturale italiano si arricchisce di nuove opportunità grazie alla recente introduzione della Carta Cultura Giovani e della Carta del Merito, sostituendo così il precedente Bonus Cultura 18app. Questi due strumenti, con un valore di 500 euro ciascuno, offrono ai giovani l’opportunità di accedere a una vasta gamma di esperienze culturali, e possono essere accumulati e utilizzati fino al 31 dicembre 2024.

Requisiti e scadenze: chi può richiederle e fino a quando

La Carta Cultura Giovani è destinata ai giovani nati nel 2005, residenti in Italia o in possesso di un permesso di soggiorno, appartenenti a famiglie con un Isee non superiore a 35.000 euro. Dall’altra parte, la Carta del Merito è riservata a coloro che, residenti in Italia o con permesso di soggiorno valido, hanno conseguito il diploma di maturità con votazione di 100 o 100 e lode entro il diciannovesimo anno di età. Entrambe le carte possono essere richieste entro il 30 giugno 2024.

Spese consentite e categorie d’acquisto

Le Carte consentono l’acquisto di beni e servizi culturali fino a un massimo di 500 euro per ciascuna categoria, tra cui cinema, musica, eventi culturali, libri, musei, teatro, corsi di lingua straniera e abbonamenti a quotidiani digitali. Tuttavia, non è possibile acquistare videogiochi, video-corsi al di fuori delle categorie indicate e abbonamenti a piattaforme audiovisive.

Procedura di richiesta e utilizzo

Per richiedere le carte, è necessario accedere all’applicazione tramite il sito www.cartegiovani.cultura.gov.it utilizzando lo Spid o la Carta d’identità elettronica. Una volta verificati i requisiti, il beneficiario può registrarsi per entrambe le carte e disporre di due portafogli separati, ciascuno con un credito di 500 euro. Attraverso il proprio portafoglio, è possibile visualizzare l’importo disponibile, generare nuovi buoni e monitorare le spese effettuate.

LEGGI ANCHE  Cosa si può comprare con la carta dedicata a te: una guida

Come generare i voucher

All’interno del tuo portafoglio virtuale hai la possibilità di generare dei voucher utilizzabili per acquisti selezionati. Basta selezionare l’opzione “Crea nuovo buono” e procedere con la scelta della categoria di prodotti desiderata, come ad esempio “eventi culturali” o “libri”, e inserire l’importo desiderato. Una volta fatto, clicca su “Crea buono” e conferma l’operazione.

Dove puoi utilizzare il buono

Nella sezione “Dove spendere il buono” è possibile trovare una lista degli esercenti che partecipano all’iniziativa. Puoi filtrare la ricerca per nome, indirizzo o provincia, o per ambito e bene specifico. È anche possibile ordinare i risultati in ordine alfabetico crescente o decrescente.

Come utilizzare il buono alla cassa

Se desideri utilizzare il buono in un negozio fisico, basta presentarlo all’esercente. Puoi stamparlo oppure mostrare il suo dettaglio, che comprende un codice alfanumerico di 8 cifre, un QR code e un barcode, accedendo all’area personale tramite smartphone o tablet.

Acquisti con buono e denaro

È possibile effettuare acquisti sia con il buono che con denaro. Tuttavia, la possibilità di pagare in parte con il voucher dipende dagli esercenti e non tutti accettano pagamenti misti.

Gestione delle restituzioni

Una volta che il voucher è stato validato dall’esercente, non è possibile riaccreditarlo sul portafoglio. Nel caso si desideri restituire un acquisto effettuato con una delle carte, è possibile solo effettuare cambi con beni di valore equivalente entro la data di scadenza, senza possibilità di ricevere denaro o acquistare beni diversi da quelli previsti dalla normativa.

Attenzione alle frodi e ai reati

Le Carte sono strettamente personali e non possono essere vendute o scambiate. Chiunque tenti di cedere la propria carta rischia di essere complice di un reato, pertanto è fondamentale segnalare qualsiasi tentativo di vendita o scambio sospetto all’indirizzo numeroverde@cultura.gov.it.

LEGGI ANCHE  Bonus fino a 900 euro per chi deve lasciare casa nei Campi Flegrei: dettagli e novità del Decreto

Con l’introduzione di questi nuovi strumenti, il governo Meloni mira a promuovere l’accesso alla cultura e a sostenere l’arricchimento culturale dei giovani italiani, offrendo loro nuove opportunità di crescita e sviluppo personale.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore