I tempi di assunzione dopo il concorso pubblico: come funziona dopo la vittoria

Cosa si fa dopo aver vinto un concorso? In che modo si viene contattati e dopo quanto tempo? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Cosa succede quando si vince un concorso pubblico

Innanzitutto, devi verificare se hai superato le selezioni per il concorso pubblico a cui hai partecipato.

Le graduatorie dei vincitori dei concorsi sono pubblicate nel Bollettino ufficiale della Presidenza del Consiglio dei Ministri o dell’amministrazione interessata. Di tale pubblicazione è data notizia mediante avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica.

Per sapere se si è tra i vincitori, basta accedere all’area riservata del Portale Lotteria con Spid, le credenziali Fisconline ed Entratel o la Carta nazionale dei servizi (Cns): chi ha superato il concorso riceve immediatamente una notifica che segnala la vincita, senza necessità di controllare.

Come si viene contattati dopo aver vinto un concorso

I vincitori verranno avvertiti tramite una lettera raccomandata, con avviso di ricevimento, così da poter prendere servizio ed essere assunti per un periodo di prova. La durata di questo periodo è stabilita dai contratti nazionali di lavoro. Se il periodo di prova si considera superato, il vincitore di concorso viene assunto a tempo pieno con contratto di lavoro a tempo determinato o indeterminato.

Quanto tempo passa dalla vittoria di un concorso all’assunzione

Quanto tempo passa dalla pubblicazione della graduatoria all’assunzione? La tempistica che intercorre tra la pubblicazione della graduatoria e l’assunzione vera e propria è variabile, tuttavia secondo la normativa il termine che ogni amministrazione deve rispettare è pari a 12 o massimo 15 giorni.

LEGGI ANCHE  Concorso funzionari Regione Lombardia 2024: 190 posizioni nella giunta regionale

Entro il termine stabilito, scatta subito l’assunzione in prova del vincitore di concorso e i vincitori di concorso che non assumono servizio entro il termine stabilito decadono dalla nomina. Attenzione: secondo la Corte di Cassazione, chi vince un concorso pubblico, può decidere di rifiutare l’assunzione; non c’è obbligo infatti di accettare l’assunzione.

Come funziona in pratica l’assunzione dopo il concorso pubblico

A seconda del tipo di concorso e del ruolo per il quale hai partecipato, potresti ricevere un’offerta ufficiale di nomina o assunzione nell’ente pubblico. Questa offerta includerà informazioni sul ruolo, le responsabilità, la retribuzione, i benefici e altri dettagli relativi al tuo impiego.

Se decidi di accettare il ruolo, sarai convocato per firmare i documenti contrattuali o amministrativi richiesti dall’ente pubblico che ti ha assunto. Questi documenti confermeranno i termini dell’impiego e stabiliranno le condizioni lavorative, comprese le disposizioni relative ai benefici, ai doveri e ai diritti.

Contestualmente, dovrai fornire la documentazione richiesta per la tua assunzione o nomina: documenti personali, certificati, dichiarazioni e altre informazioni necessarie per completare il processo di assunzione. Completate tutte le formalità, inizierai ufficialmente il tuo impiego presso l’ente pubblico.

Alcuni enti pubblici offrono un periodo di orientamento o formazione iniziale per i nuovi assunti. Durante questo periodo, potresti ricevere informazioni sul funzionamento dell’ente, sulle politiche interne, sulle procedure e sulle norme da seguire.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -

Annunci di lavoro

Banner newsletter_ (900 × 600 px)
Autore
Ortensia Ferrara
Ortensia Ferrara
Classe ’83, giornalista pubblicista dal 2007, laureata in scienze della comunicazione dal marzo 2008, appassionata di scrittura creativa, giornalismo e comunicazione da sempre. Pignola, puntuale, permalosa e inguaribilmente pessimista, curiosa, noiosa e ironica.