Bonus famiglie numerose 2023 in arrivo? Ecco cosa sapere

E' stato il vice ministro dell’Economia, Maurizio Leo, a lanciare quella che potrebbe essere una importante novità

Il Governo in queste settimane è al lavoro per istituire una serie di bonus a favore di alcune categorie di lavoratori. E così, dopo avere annunciato il bonus assunzioni mamme, ecco che adesso sta lanciando il bonus famiglie numerose 2023. Questo incentivo mira a aumentare i redditi dei nuclei con tanti componenti, riducendo la base imponibile delle famiglie soggetta a tassazione in misura proporzionale al numero di figli. Un aiuto per le famiglie, dunque, al pari di tanti altri bonus (come quello per il nido, ad esempio). Tutti esempi di bonus mirati a incentivare la natalità nel nostro paese.

Proprio per aiutare le famiglie numerose, allora, il Governo starebbe pensando di ridurre la tassazione o – meglio – rimodularla in base al numero dei figli a carico: più figli si hanno e meno tasse si pagano, insomma. Un intervento che – come sostenuto dal vice ministro dell’Economia, Maurizio Leo, a margine delle dichiarazioni di Giancarlo Giorgetti dei giorni scorsi – è urgente e necessario in un momento economico molto delicato per il nostro paese.

E così, i tecnici del ministero dell’Economia e delle Finanze starebbero lavorando in una ben precisa direzione, quella cioè che porterebbe ad allargare il perimetro di applicazione del quoziente familiare che già è utilizzato per il superbonus del 2023. In questo modo la detassazione si andrebbe a calcolare non sui redditi individuali ma su quelli familiari: e le famiglie numerose verrebbero agevolate. Per restare aggiornati sui bonus in arrivo, leggete questa sezione di CircuitoLavoro.

LEGGI ANCHE  Bonus elettrodomestici green 2024: risparmia fino a 200€ per nuovi acquisti
Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Maris Matteucci
Maris Matteuccihttps://www.circuitolavoro.it/
Giornalista pubblicista, amo leggere e scrivere, adoro gli animali e la natura, mi piacciono tantissimo i bambini. Vivo col sorriso perché, specialmente da quando ho superato i 40 anni, ho ancora più chiaro, in testa, un concetto: che la vita è troppo breve per passarla ad essere arrabbiati. Questa sono io.