Consiglio Unione Europea: 80 tirocini retribuiti

L’Europa è ormai una realtà non solo geografica ed economica, ma anche istituzionale. Manca soltanto la sovranità politica e una struttura federale che accontenti tutti gli Stati membri, poi potremo dirci cittadini europei oltre che italiani.

Nel corso degli ultimi anni le istituzioni europee hanno fatto passi da gigante, formando molti enti e istituti che coordinano i rapporti tra i membri e ampliano le possibilità lavorative.

Il Consiglio dell’Unione Europea è uno di questi: oltre a svolgere importanti funzioni politiche e istituzionali per tutta l’Europa, si impegna attivamente per la formazione di una generazione di lavoratori che siano anche dei cittadini europei.

Il Consiglio dell’Unione Europea è l’ente che detiene il potere legislativo dell’istituzione europea, assieme al Parlamento. È composto da un ministro di ogni Stato facente parte dell’Unione, scelto in maniera discrezionale a seconda del tema in esame; la presidenza viene assunta ogni sei mesi da un diverso Stato membro.

La sede del Consiglio si trova nel Palazzo Justus Lipsius, a Bruxelles. Opera delle importanti funzioni all’interno dell’Unione Europea: accanto alla funzione legislativa c’è anche la funzione di bilancio e la politica estera di sicurezza comune. Inoltre è suo compito siglare gli accordi tra l’Unione e le altre organizzazioni internazionali, oltre a coordinare le politiche economiche degli Stati membri. Proprio in virtù di queste funzioni, spesso è anche chiamato Consiglio dei Ministri Europei.

Guarda se ci sono nuove opportunità di lavoro in Europa.

Come ogni anno, il Consiglio dell’Unione Europea ha attivato 80 tirocini retribuiti formativi per il 2014. La selezione scadrà il 2 Settembre 2013, quindi è necessario affrettarsi per partecipare alla selezione!

Ogni tirocinio ha una durata di 5 mesi e può essere effettuato in due diversi periodi dell’anno: dal 1 febbraio al 30 giugno, oppure dal 1 settembre al 31 gennaio. Le candidature saranno vagliate entro la fine del 2012, e i candidati selezionati saranno contattati direttamente per espletare le procedure relative ai contratti.

Per inoltrare la candidatura non c’è bisogno di particolari requisiti: tenete presente, tuttavia, che ogni anno pervengono agli uffici del Consiglio dell’Unione Europea ben 2500 richieste e i posti disponibili sono soltanto 80. Se siete disposti a trasferirvi a Bruxelles per questo tirocinio formativo, inoltre, tenete presente che i titoli di studio saranno particolarmente importanti. Indicate le vostre esperienze professionali e le lingue conosciute, oltre ai punteggi ottenuti nel diploma e nelle eventuali lauree. Le referenze acquisite nelle passate esperienze lavorative o accademiche potranno essere allegate al proprio curriculum.

All’interno della pagina dedicata ai tirocini retribuiti, troverete il link per inoltrare la vostra candidatura. Il sistema telematico richiede una registrazione, in modo da verificare i vostri dati; dopo l’autenticazione potrete compilare il form online con la vostra richiesta e attendere la risposta del Consiglio.

Annunci Correlati

Menu