Tiffany: lavoro nel Lusso apertura di Verona

Andreotti diceva: “Conta la marca, non il nome del gioielliere”, ma ci sono gioielli che non possono prescindere dall’insegna del negozio in cui vengono acquistati.

Non si tratta solamente del marchio o della confezione, si tratta di veri e propri simboli che nel corso dei decenni mantengono intatto e splendente il loro valore.

Al punto che il colore delle loro confezioni è diventato il nome di un vero e proprio colore, per esempio. Oppure che il loro nome è stato inciso in modo indelebile nella storia del cinema e anche se l’azienda dovesse magicamente sparire la loro effigie sarà per sempre consacrata. Avrete capito di che azienda stiamo parlando ormai: nientemeno che di Tiffany, la notissima gioielleria di lusso, che è alla ricerca di personale da inserire all’interno delle sue boutique.

Forse non molti i voi sanno che Tiffany & Co nasce a Manhattan nel 1837 come negozietto che vendeva un po’ di tutto, persino articoli di cancelleria! Il passaggio a gioielleria, e il conseguente cambiamento del nome da Tiffany a Tiffany & Co avviene con l’entrata in società di John B. Young che si affianca al fondatore Charles Lewis Tiffany. Il primo negozio viene aperto non sulla Fifth Avenue come si potrebbe pensare, ma al 259 di Broadway il 18 Settembre 1837. La prima grande mossa dell’azienda è l’aquisto, l’anno successivo all’apertura, dei gioielli della Corona di Francia, e quello stesso anno viene pubblicato il primo Blue Book, che da allora inaugura la tradizionale pubblicazione annuale dell’azienda per presentare la collezione autunnale.

L’innovazione portata da Tiffany in un campo come quello della gioielleria che vanta una storia ultrasecolare ha contribuito in gran parte al suo successo mondiale: dopo appena trent’anni di attività, Tiffany decide di uscire dagli schemi e con l’aiuto di un gemmologo introduce dei nuovi materiali nella creazione dei gioielli, come la kunzite, la morganite, la tanzanite blu e la tsavorite. Su Tiffany si potrebbe dire così tanto che basterebbe a mala pena un libro, ma si può fare una piccola lista di quelli che sono stati i successi fondamentali di questa incredibile azienda: uno dei vanti è sicuramente quello di aver forgiato spade da cerimonia durante la guerra civile, ma anche il lustro di aver ridisegnato nel 1880 lo stemma degli Stati Uniti che oggi compare sulla banconota da un dollaro non va dimenticato. L’azienda ha anche disegnato la Medaglia d’Onore al Congresso, la Tiffany Cross, e il servizio di porcellana della Casa Bianca.

Ecco le opportunità lavorative offerte da Tiffany:

  • Addetti alle Vendite (Verona)
    In occasione dell’apertura del sesto negozio Tiffany in Italia, l’azienda è alla ricerca di personale per la boutique. In particolare si ricercano persone con un’ottima padronanza della lingua inglese, vista la clientela internazionale, fondamentale per un brand di lusso, che abbiano ottime doti interpersonali e siano motivate a contribuire alla costruzione costante dell’eccellenza del marchio. Anche perché, nel settore del lusso, quella del cliente in negozio deve essere una vera e propria esperienza, non semplicemente un atto di acquisto.

Per maggiori informazioni sull’azienda, visitare il sito web di Tiffany & Co. Per avere ulteriori dettagli sulle posizioni e inviare il proprio Curriculum Vitae all’azienda entro e non oltre il 2 Aprile 2013

Annunci Correlati

Menu