Stage al Parlamento Europeo per laureati. 1250 euro al mese

L’Unione Europea è dotata di una moneta unica, ma non di una lingua comune: sono infatti numerose le lingue parlate dai cittadini degli stati membri, e i rispettivi parlamentari si trovano costretti a ricorrere a intensi servizi di traduzione durante il loro lavoro.

Per facilitare le operazioni di traduzione e di comunicazione, il Parlamento Europeo offre opportunità di stage formativi retribuiti a laureati con ottime conoscenze linguistiche.

Il Parlamento Europeo è l’istituzione europea eletta direttamente dai cittadini e costituisce una delle due camere che esercitano il potere legislativo dell’Unione Europea.

Svolge funzioni di controllo e di assemblea legislativa, e viene rinnovato ogni cinque anni attraverso elezioni contemporanee in tutti gli stati membri. Istituito nel 1979, il Parlamento Europeo dispone di sedi a Bruxelles, Strasburgo e Lussemburgo; approva il bilancio annuale dell’Unione, istituisce le commissioni d’inchiesta e approva i procedimenti proposti dalla Commissione Europea.

Sono numerose le opportunità di lavoro e di tirocini formativi offerte dal Parlamento Europeo attraverso i suoi organismi e il suo Segretariato. L’opportunità di cui vi parliamo oggi si riferisce a un progetto di stage formativi per laureati nell’ambito della traduzione, da svolgersi presso la sede del Lussemburgo.

Attraverso questo progetto i tirocinanti avranno l’opportunità di entrare a contatto con le attività del Parlamento Europeo e di approfondire i meccanismi di funzionamento dell’Unione Europea, facilitando le attività di traduzione tra le varie lingue degli stati membri. I tirocinanti interessati all’opportunità formativa devono possedere i seguenti requisiti:

  • possedere la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione europea o di un paese candidato;
  • avere compiuto 18 anni alla data d’inizio del tirocinio;
  • aver completato, entro la data limite per la presentazione dell’atto di candidatura, studi universitari di una durata minima di tre anni, sanciti da un diploma;
  • avere una perfetta conoscenza di una delle lingue ufficiali dell’Unione europea o della lingua ufficiale di uno dei paesi candidati e una conoscenza approfondita di altre due lingue ufficiali dell’Unione europea;
  • non aver usufruito di un tirocinio o di un impiego retribuito di più di quattro settimane consecutive a carico del bilancio dell’Unione europea.

Periodo di fruizione e scadenza

  • Inizio del tirocinio: 1º gennaio. Scadenza: 15 Giugno –15 Agosto (mezzanotte)
  • Inizio del tirocinio: 1º aprile. Scadenza: 15 Settembre – 15 Novembre (mezzanotte)
  • Inizio del tirocinio: 1º luglio. Scadenza: 15 Dicembre – 15 Febbraio (mezzanotte)
  • Inizio del tirocinio: 1º ottobre. Scadenza: 15 Marzo – 15 Maggio (mezzanotte)

Gli stage formativi presso il Parlamento Europeo hanno una durata massima di cinque mesi, a partire dal prossimo ottobre, e non prevedono rinnovi nè estensioni. I tirocini prevedono una copertura assicurativa a tutti i partecipanti e un compenso mensile che ammonta a 1.252,62 euro. La procedura concorsuale prevede il superamento di un test preselettivo, l’analisi dei titoli presentati e dei titoli accademici conseguiti, oltre ai necessari test per accertare la conoscenza delle lingue europee.

Raggiungete la sezione Traineerships e selezionate dall’elenco l’annuncio “Translation traineerships for university graduates” per ottenere maggiori informazioni sul ruolo da ricoprire.

Annunci Correlati

Menu