Concorso Magistratura Tributaria 2024: 146 posti disponibili

Scopri i dettagli e requisiti del concorso Magistratura Tributaria 2024.

Il 26 febbraio 2024, il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera al Decreto PNRR 2024, delineando le linee guida per il concorso Magistratura Tributaria 2024. Questa iniziativa prevede la selezione di 146 magistrati destinati alle corti di giustizia tributaria di primo e secondo grado

In questo articolo offriamo un’analisi dettagliata del concorso, evidenziando i requisiti richiesti, le fasi di selezione e le novità introdotte dal Decreto PNRR 2024.

Dettagli e requisiti per i candidati

L’approvazione del Decreto PNRR 2024 introduce criteri specifici per il bando e le fasi di selezione di 146 magistrati. Questo processo di selezione modifica le disposizioni precedenti stabilite dalla Legge n. 130 del 31 agosto 2022, che prevedeva un organico di 576 magistrati tributari.

Oltre ai requisiti generali per partecipare a un concorso pubblico come previsto dal nuovo regolamento, i candidati devono essere dotati di specifiche qualifiche accademiche, tra cui un diploma di laurea in giurisprudenza o in Scienze dell’economia.

Procedura di selezione

Si prevede una procedura di selezione articolata nelle seguenti 3 fasi:

  • Prova preselettiva. Consiste nella risoluzione di 75 quesiti a scelta multipla in 60 minuti, coprendo materie come diritto civile, tributario e commerciale. La prova preselettiva può svolgersi in più sedi e date, con l’ausilio di strumenti digitali.
  • Prova scritta. Viene effettuata solo se si supera la fase preselettiva, e prevede la redazione di due elaborati su materie specifiche. Il superamento di questa prova è un requisito per accedere alla fase orale.
  • Prova orale. Valuta le competenze dei candidati in diverse materie giuridiche, contabilità e informatica giuridica, oltre alla conoscenza di una lingua straniera a scelta.
LEGGI ANCHE  Concorso Università di Pisa 2024: 15 posti per diplomati

Sono esenti dalla prova preselettiva aluni profili professionali, come i magistrati in ruoli specifici e i candidati con disabilità oltre l’80%, sono ammessi direttamente alla prova scritta.

Come candidarsi

Per presentare la domanda, è probabile che dovrai utilizzare la modalità telematica tramite la piattaforma inPA, il nuovo portale per il reclutamento nella Pubblica Amministrazione secondo le nuove regole per i concorsi pubblici. Per accedere al portale, sarà necessario utilizzare le proprie credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o la Carta di Identità Elettronica (CIE) e avere un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personale. È prevista inoltre una tassa di partecipazione di 50 euro.

Bando di concorso Magistratura Tributaria 2024

Il bando sarà disponibile sulla pagina dedicata ai concorsi nella giustizia tributaria e sulla piattaforma inPA.

Altre novità e informazioni

Per chi è interessato al Concorso Magistratura Tributaria 2024, è fondamentale mantenersi costantemente aggiornato. La dinamicità delle informazioni e le frequenti novità richiedono un’attenzione particolare a tutte le comunicazioni ufficiali e agli aggiornamenti. Per questo motivo, si consiglia di consultare regolarmente la sezione Concorsi di Circuito Lavoro.

In aggiunta, la sezione News del sito offre aggiornamenti tempestivi su mondo del lavoro e consigli utili. Seguire queste due sezioni permette non solo di restare al passo con le ultime novità, ma anche di accedere a risorse preziose per la preparazione, come guide, articoli di approfondimento e consigli da parte di esperti del settore.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -

Annunci di lavoro

Banner newsletter_ (900 × 600 px)
Autore