Concorso Polizia di Stato 2019: 1.515 posti Allievi Agenti

E’ stato finalmente pubblicato in Gazzetta Ufficiale l’atteso bando di concorso per 1148 posti di Allievi Agenti della Polizia di Stato

La possibilità di diventare agente non passerà più solo attraverso la ferma nelle forze armate. Sostanzialmente il concorso sarà aperto a tutti. Un’ottima opportunità per tutti coloro che hanno sempre ambito ad entrare nelle forze dell’ordine.

Il concorso è aperto sia ai civili che militari VFP1 e VFP4, in possesso dei requisiti richiesti dal Ministero dell’Interno e della Pubblica Sicurezza. Vediamo quindi chi può accedere alle selezioni e come inviare le domande di partecipazione entro il prossimo 4 Luglio 2019.

L’aumento dei posti disponibili sarebbe dovuto ad un maggiore stanziamento da parte del governo alla sicurezza del nostro paese, infatti nella legge di stabilità 2017 che sta per essere approvata, sarebbero stati aumentati i fondi destinati alla sicurezza e quindi come diretta conseguenza questo permetterebbe di aumentare il numero dei posti disponibili.

Concorso Polizia di Stato 2019

l concorso Polizia di Stato è rivolto a 1515 candidati che si trovino in una delle seguenti condizioni:
– volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) in servizio da almeno sei mesi continuativi o in rafferma annuale;
– volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) collocato in congedo al termine della ferma annuale;
– volontari in ferma quadriennale (VFP4) in servizio o in congedo.

REQUISITI

Ai candidati al concorso Polizia di Stato si richiede il possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana;
– godimento dei diritti politici;
– titolo di studio: diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media) o equivalente;
– essere maggiorenni (18 anni) e non aver compiuto 26 anni di età;
– qualità morali e di condotta previste dall’art. 35, comma 6, del decreto legislativo, n.165/2001;
– idoneità fisica, psichica ed attitudinale al servizio di polizia;
– non essere stati espulsi dalle Forze armate, dai Corpi militarmente organizzati;
– non essere stati destituiti o licenziati da pubblici uffici, dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento oppure decaduti dall’impiego;
– non aver riportato una condanna a pena detentiva per delitto non colposo o essere stati sottoposti a misure di sicurezza o di prevenzione.

Gli aspiranti allievi agenti dovranno affrontare i seguenti test:
a) prova scritta (questionario risposta multipla);
b) prove di efficienza fisica;
c) accertamenti psico-fisici;
d) accertamento attitudinale;
e) valutazione dei titoli.

Banca Dati Concorso Polizia di Stato 2019

Il concorso consiste in alcune prove: una prova scritta d’esame (questionario, articolato in domande a risposta a scelta multipla); prove di efficienza fisica; accertamenti psico-fisici e attitudinali.
I vincitori del concorso sono nominati allievi agenti della Polizia di Stato e sono avviati a frequentare un corso di formazione di 12 mesi in una delle Scuole di Polizia del territorio italiano. Al termine dell’attività formativa sono assegnati in sedi di servizio diverse dalla provincia di origine, da quella di residenza e da quelle limitrofe.

I candidati interessati devono inviare le domande di partecipazione entro il 4 Luglio 2019 tramite l’apposita procedura informatica disponibile sul sito concorsionline.poliziadistato.it/#/home

Annunci Correlati

Menu