Comune Matera, Concorso per 3 Agenti Polizia Municipale

Concorsi Pubblici, Polizia di Stato, Polizia Municipale, Scuola & Docenti
Matera è rinata dopo la proclamazione a capitale europea della Cultura, riscoprendosi città d’arte e di meraviglie fin a quel momento non abbastanza valorizzate. Matera è situata su un affioramento roccioso in Basilicata. Include l’area dei Sassi, un complesso di Case Grotta scavate nella montagna. Evacuati nel 1952 a causa delle misere condizioni di vita,...

Matera è rinata dopo la proclamazione a capitale europea della Cultura, riscoprendosi città d’arte e di meraviglie fin a quel momento non abbastanza valorizzate. Matera è situata su un affioramento roccioso in Basilicata.

Include l’area dei Sassi, un complesso di Case Grotta scavate nella montagna.

Evacuati nel 1952 a causa delle misere condizioni di vita, i Sassi ospitano ora musei come la Casa Grotta di Vico Solitario, con mobili e utensili artigianali d’epoca.

Il 17 ottobre 2014, l’allora ministro ai Beni e alle Attività culturali e al Turismo Dario Franceschini, a chiusura dell’intenso percorso di candidatura e a seguito della valutazione della giuria internazionale, ha proclamato Matera Capitale Europea della Cultura per il 2019.

Concorso Matera Polizia Municipale

Attualmente il Comune ha indetto un concorso pubblico per titoli ed esami per l’assunzione di 3 “Agenti di Polizia Locale – Categoria Giuridica C1” a tempo pieno e indeterminato.

Per essere ammessi al concorso gli aspiranti devono possedere i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o cittadinanza di uno degli Stati Membri dell’Unione Europea;
  • età non inferiore ad anni 18;
  • età non superiore al limite massimo previsto dalle norme vigenti per il collocamento a riposo;
  • idoneità fisica all’impiego e alle specifiche mansioni tipiche del profilo professionale da ricoprire;
  • godimento dei diritti civili e politici e, per i cittadini dell’Unione Europea, anche negli Stati di
    appartenenza o provenienza;
  • di non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo e destituiti o dispensati dall’impiego nella Pubblica Amministrazione e licenziati per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un pubblico impiego, a seguito dell’accertamento che lo stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile,
    secondo la normativa vigente.
  • essere in posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva e di quelli relativi al servizio militare volontario (per i candidati cittadini italiani di sesso maschile nati entro il 31/12/1985);

Requisiti specifici:

  • Diploma di scuola media superiore (Corso di studi con il superamento dell’esame di maturità);
  • Possesso della patente di guida:
    – di categoria B se conseguita anteriormente al 26.04.1988,
    – di categoria B e categoria A se conseguita in data successiva al 26.04.1988 (che abiliti
    alla guida di motocicli con potenza superiore a 25 kW e/o potenza specifica riferita alla tara
    di 0,16 kW/kg);
  • Disponibilità a condurre ogni tipo di veicolo in dotazione al Corpo di Polizia Locale di Matera per il quale occorra la patente di guida di cat. A o B.
  • idoneità psico-fisica all’espletamento delle mansioni proprie del profilo

La prova scritta consisterà nell’elaborazione di una traccia, oppure di un tema, oppure in una serie di domande a risposta multipla o aperta o sintetica ovvero nella soluzione di casi o nello sviluppo di brevi esposizioni in risposta ad alcuni quesiti sulle materie sotto indicate, da sviluppare in tempi predeterminati dalla Commissione Giudicatrice.

La prova verterà sulle seguenti materie:
 Codice della Strada (D.lgs. n. 285/1992 e ss.mm.ii.)
 Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza (TULPS)
 Legge quadro sull’ordinamento della Polizia Municipale (Legge n. 65/1986)
 Polizia amministrativa e sistema sanzionatorio (Legge n. 689/81)
 Elementi di diritto penale con riferimento ai reati contro la PA
 Elementi di procedura penale
 Ordinamento degli enti locali (D.lgs. 267/2000)
 Norme in materia di procedimento amministrativo e trasparenza (Legge 241/1990)
 Testo Unico sulla documentazione amministrativa (DPR 445/2001)
 Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR 62/2013)
 Legislazione edilizia, sanitaria, commercio e pubblici esercizi
 Nozioni sul T.U. Immigrazione (D.lgs. n. 286/1998 e ss.mm.ii.)
 Nozioni sul T.U. Ambientale (D.lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii.)

La prova orale verterà sui seguenti argomenti:
 stesse materie oggetto della prova scritta; in tale ambito la prova potrà consistere anche nella discussione di uno o più casi pratici inerenti alle materie d’esame; ed inoltre:
 accertamento della conoscenza della lingua inglese;
 accertamento della capacità di utilizzo apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse.

Il candidato deve produrre la domanda di partecipazione esclusivamente in via telematica utilizzando il form on-line disponibile sul sito istituzionale dell’Ente.

Il bando scade l’8 aprile 2019.

Per leggere il bando cliccare qui

Annunci Correlati

Menu